Gli obiettivi raggiunti:

E così … dopo 7 mesi di Tosamaganga posso dire che tra varie difficoltà c’è stato anche il raggiungimento di alcuni obiettivi che ci eravamo proposti… tra questi, quello più importante che ci si era proposto era di fare in modo che i bambini avessero la possibilità di giocare e di sorridere.
In orfanotrofio abbiamo sistemato 2 stanze per giochi ed asilo nido che verrà continuato da una maestra locale: Annalisa.
È la maestra che mi sostituira’ … si chiama Annalisa ed è un’orfana dalla nascita, vissuta in orfanotrofio e mandata a studiare.
Nella stanzetta-gioco dell’ospedale dove vengono a giocare i bambini ammalati. Mi sostituirà Maurizia che farà anche una raccolta dati per dimostrare l’utilità degli interventi per promuovere il gioco come terapia per i bambini ricoverati all’ospedale.
Chi mi ha aiutato in tutto questo sono stati i volontari che sono passati di qui… anche per un breve periodo.. Un grazie speciale ad Alice, Gioele, Samantha, Selina, Simone, Jacopo, GIacomo, Ludovica…
Spero tanto che altri che verranno continueranno a far giocare e sorridere queste meravigliose creature!!!!

Se vuoi fare una donazione per contribuire al completamento delle nostre opere vai a questa pagina, il tuo aiuto può fare la differenza.

close

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli come questo