Associazione un asilo per Matany

L’associazione “Un asilo per Matany” è nata nel 2004 per iniziativa di un gruppo di genitori di Castello di Godego già impegnato da tempo, accanto al dott. Lorenzo Dal Lago e alla moglie Daniela Masiero, in un progetto di istruzione ed educazione in Uganda. Obiettivo di questo gruppo di volontari è stato l’estensione e il mantenimento di un asilo a Matany, in Uganda (Africa), uno dei posti più poveri e dimenticati della terra, dove un popolo seminomade vive come circa 2000 anni prima di Cristo. L’asilo, pian piano, è stato ampliato ed accoglie ora centinaia di bambini ogni anno. Nel 2013 sono stati aperti, sotto un albero, altri 2 asili ad Apeitoloim e Lokopo, nel 2016 è stato aperto un nuovo asilo a Nakichumet sempre sotto un albero e nel 2017 sono iniziati altri 2 nuovi asili a Natirae e Lokali per un totale di 1.400 bambini. Queste località si trovano tutte in Karamoja ed appartengono alla parrocchia di Matany. L’associazione è impegnata nella costruzione e/o ampliamento delle strutture, nel mantenimento delle scuole, nella formazione delle insegnanti e in tante altre attività collaterali a favore dei bambini africani.

“Se molti uomini di poco conto in molti posti di poco conto facessero cose di poco conto, la faccia della terra potrebbe cambiare.”

 G. Torelli

Scopi e finalità

L’associazione “Un asilo per Matany” non ha fini di lucro e promuove la valorizzazione globale del bambino, in tutti gli aspetti della sua vita infantile e in tutti i posti del mondo. In particolare si propone di alleviare le difficoltà primarie dell’infanzia e di favorire la crescita globale del bambino, offrendo la prima alfabetizzazione con interventi di aiuto economico diretti a famiglie in difficoltà, o enti specifici per l’infanzia o a bambini non inseriti in normali situazioni familiari. Ancora si impegna, nel rispetto della realtà in cui opera, a favorire e sensibilizzare le famiglie locali sul l’importanza dell educazione-istruzione nella vita di un bambino, sia per sè, sia per tutta la comunità in cui vive. Per raggiungere questi scopi, l’Associazione individua (su segnalazione di istituzioni private e pubbliche, di laici o religiosi) progetti  o casi individuali da far conoscere e sostenere, provvedendo anche ad erogare aiuti economici. Invia aiuti in denaro o altre forme ad opere missionarie in favore dei bambini, organizza mostre, assemblee, manifestazioni o altre iniziative per sensibilizzare la popolazione, sostiene i volontari, i religiosi e i laici che operano a favore dell’infanzia in vari paesi del mondo. Il dott. Dal Lago e la moglie Daniela seguono personalmente  i progetti dell’associazione  recandosi una o più volte all’anno in Uganda.