Il viaggio continua:

E così dopo un lungo viaggio durato 5 giorni con più di 10.000 km alle spalle siamo arrivati a Tosamaganga passando prima dall’Uganda. Ci siamo fermati un giorno a Kampala, dove, insieme a padre John Bosco abbiamo visitato un centro di accoglienza per i ragazzi di strada di Kampala che è sostenuto da ugandesi, sia come personale, sia come benefattori. Poi siamo stati al campo dove vivono i Karimojon che fuggono dalla Karamoja per trovare fortuna a Kampala. Vivono di accattonaggio e di piccoli espedienti. Le condizioni in cui sono non si possono definire umane perché il degrado è così pesante che non abbiamo avuto la forza di fare nemmeno una foto. Il padre John Bosco che si interessa a questo grave problema chiedeva di raccogliere questi bambini, soprattutto i più piccoli e di fare o prendere in affitto un piccolo locale ….intanto per cominciare…un ASILO.

Bisogna anche prevenire questo fenomeno di fuga dall’ambiente in cui sono nati migliorando le condizioni di vita. È così che l’ASILO assume sempre più uno step per il miglioramento della qualità della vita.
Il posto da dove i karimojon partono di più per andare in città è a Lomuria dove esiste già una struttura lasciata inoperante da un progetto finito.. Si tratterebbe di sistemare questa struttura e iniziare un altro asilo sempre nella parrocchia di Matany, dalle parti di Lokopo, con maestre e rutto il resto.

Dopo 3 giorni di viaggio siamo arrivati a Tosamaganga. La prima impressione è che la Tanzania sia un po’ più ordinata dell’Uganda. Lorenzo ha ripreso il suo lavoro in ospedale sia in pediatria che nella piccola neonatologia. Io ho incontrato i bambini dell’orfanatrofio e dell’asilo. Mi sembra molto bello. I bambini dell’orfanatrofio hanno cibo e vestiti puliti. Non ci sono giocattoli e non c’è personale che li fa giocare. Sarà su questo che mi piacerebbe iniziare un approccio di lavoro: IL GIOCO PLURISENSORIALE con materiale di facile reperibilità.
Di certo il lavoro non manca…… a presto!

Se vuoi fare una donazione per contribuire al completamento delle nostre opere vai a questa pagina, il tuo aiuto può fare la differenza.